Grotta Abisso del Vento di Isnello

 

La grotta Abisso del Vento si trova in località “Balatelli”, a Isnello, nel cuore del Parco delle Madonie. Questa cavità carsica deve il suo nome alle forti correnti d’aria che si percepiscono all’ingresso, frutto dei cambi di pressione. Al suo interno gli archeologi hanno rinvenuto resti di anfore e frecce di pietra, che testimoniano la presenza di antiche civiltà, risalenti alla prima metà dell’Eneolitico. Il fitto reticolo di pozzi e gallerie offre agli occhi degli speleologi un meraviglioso assortimento di stalattiti e stalagmiti che spaziano dal bianco al rosso, in un caleidoscopio di cromatismi di sublime seduzione. Spesso le concrezioni si toccano, creando maestose colonne. Alcuni laghetti di acqua limpidissima e gelida completano il quadro, consegnando ai visitatori un bombardamento di emozioni indimenticabili. Gli ambienti ipogei raggiungono i 230 metri di profondità e si estendono per oltre 4 chilometri. Le segnalazioni della loro esistenza risalgono ai secoli scorsi, ma i primi ad esplorare questi capolavori della natura furono, nel 1972, gli speleologi del Club Alpino Italiano della sezione di Cefalù. Ancora non se ne ha una conoscenza globale: basti dire che di recente sono state scoperte cinque nuove sale poste a un livello relativamente alto. La speranza della gente del luogo è che le grotte diventino maggiormente fruibili, specie per i meno esperti, attraverso interventi che ne preservino la pregevole essenza. Intanto restano un campo di esercitazione fenomenale per gli specialisti, con il cui aiuto numerose scolaresche hanno avuto il privilegio di gustare gli angoli più accessibili.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *